La Finanza del raccolto offre 1 milione di dollari
By: Date: Oktober 2020 Categories: Crypto

La Finanza del raccolto offre 1 milione di dollari per essere rubato $34 milioni di dollari indietro

Il protocollo di coltivazione della DeFi ha offerto una taglia per rintracciare un aggressore, ma non ne è venuto fuori nulla. Quindi la ricompensa è aumentata.

  • Qualcuno ha usato un prestito istantaneo per far uscire 34 milioni di dollari dai pool di liquidità della Harvest.
  • Harvest sta pagando 1 milione di dollari per una prova concreta che porta alla restituzione dei fondi.
  • Non ha presentato un piano B per rendere gli utenti interessati interi.

Harvest Finance, un protocollo di coltivazione di DeFi, offre una taglia di 1 milione di dollari per trovare Bitcoin System un hacker che è scappato con quasi 34 milioni di dollari dai suoi utenti durante il fine settimana.

Harvest aveva offerto prima 100.000 dollari, poi una taglia di 400.000 dollari.

L’aggressore ha usato un prestito flash per sgonfiare artificialmente i prezzi di stablecoins Tether e USDC su Harvest e poi ha strappato i gettoni a prezzi stracciati dai pool di liquidità.

Di conseguenza, il team del progetto DeFi sta esaminando diversi cambiamenti, tra cui la limitazione dei prestiti flash – che consentono agli utenti esperti di tecnologia di depositare e prelevare fondi contemporaneamente, di solito per l’arbitraggio dei prezzi, che l’attacco essenzialmente era. Harvest lo ha definito „furto“ all’interno del suo attacco post-mortem in quanto i valori dei beni erano stati manipolati.

L'“errore tecnico“ ha portato a 34 milioni di dollari di DeFi Hack, la Harvest Finance dice

Harvest Finance, il robot-consigliere finanziario decentrato che è caduto preda di un attacco di prestito flash da 34 milioni di dollari, è dispiaciuto per il „errore di ingegneria“, impegnato a cambiare, e chiede gentilmente che…

Pur ammettendo le carenze del protocollo, Harvest Finance non ha ancora elaborato un piano di compensazione per gli utenti, ma afferma che si tratta di „formulare un piano di risanamento per gli utenti interessati“. Nel frattempo, ha emesso una „[umile] richiesta che i fondi siano restituiti al dispiegatore in modo che possano essere distribuiti agli utenti“.

In un tweet del 26 ottobre, Harvest ha lasciato intendere che il suo team sapeva chi era l’aggressore ma non era disposto a doxxarli; ha proposto una ricompensa di 100.000 dollari, poi di 400.000 dollari, a chiunque riuscisse a convincere quella persona a restituire i fondi.

Questo non è ancora successo. Da qui la ricompensa più grande. Harvest ha anche ammesso di non avere „prove concrete“ dell’identità dell’aggressore.

Se si deve credere ai post del protocollo, il suo piano per rendere gli utenti interi si basa sulla restituzione dei fondi. Ha scritto mercoledì: „Il nostro obiettivo principale nella Settimana 9 è quello di ripristinare i fondi dall’hacker e di mitigare qualsiasi attacco flashloan che possa colpire gli utenti“.

C’è, tuttavia, un sondaggio in corso sull’opportunità di pagare i risarcimenti ai depositanti Tether e USDC tramite un token IOU. In caso di insuccesso, i depositanti sarebbero in balia di una parte della perdita.

Harvest sta anche cercando di far sì che i futuri attacchi siano tutti tranne verboten. Ha chiesto a otto grandi scambi di inserire nella lista nera gli indirizzi Bitcoin utilizzati dall’hacker, cosa che almeno uno scambio è stato riluttante a fare. Sottomettendo il protocollo, il fondatore del Kraken, Jesse Powell, ha scritto: „Smettetela di mandare a puttane le vostre stronzate di truffe DeFi e aspettatevi che gli scambi vi salvino. Non accetterò il tuo tentativo di esternalizzare il costo del tuo lancio frettoloso e spericolato“.

Harvest sta certamente internalizzando i risultati del suo „errore di progettazione“. Il suo gettone FARM, che domenica è stato scambiato per oltre 230 dollari, si aggira attualmente intorno ai 100 dollari. Il suo calo di 7 giorni del 61,8% è il più grande di tutte le monete nella top 300 di CoinGecko.